Pages Navigation Menu
it en facebook

Amici dei Musei e dei Monumenti Volterrani

Amici dei Musei e dei Monumenti Volterrani

LA STORIA

La città di Volterra ed il suo territorio sono fortemente caratterizzati dalla presenza di un imponente patrimonio storico-artistico ed ambientale. Nel corso dei secoli, la zona ha visto una costante presenza dell’uomo; le comunità locali hanno spesso avuto un rilevante ruolo politico ed economico. Di tutti questi periodi storici sono pervenute fino ad oggi testimonianze significative e di grande valore e lo stesso territorio costituisce una ricchezza inestimabile dal punto di vista ambientale. Tutto ciò costituisce un “unicum” che deve essere conservato e valorizzato. In questa prospettiva, un ruolo primario di testimonianza è rivestito dai musei. Nella zona, oltre alla Rete Museale Volterrana, si va costituendo un tessuto storico ed ambientale di grande rilievo. Le strutture scientifiche, sia quelle attinenti l’archeologia e l’attività industriale, che quelle proiettate sul territorio, si coniugano perfettamente con le altre di tipo classico. Inoltre si stanno allestendo ed aprendo al pubblico numerose aree archeologiche e monumentali di grande interesse. Questo complesso di beni e servizi comporta precisi obblighi etici, in primis per i pubblici amministratori, sotto la cui competenza ricade il patrimonio, ma anche per le comunità che sono “proprietarie” di tale patrimonio, pur essendo chiaro che tale patrimonio appartiene a tutta l’umanità. E’ insomma indispensabile una piena consapevolezza di questi “obblighi” e di come, in pratica, ad essi si possa assolvere. Da queste considerazioni nasce il desiderio di fondare anche a Volterra un’associazione già presente in molti luoghi d’arte e cultura, gli “Amici dei Musei” – nel nostro caso “Gli Amici dei Musei e dei Monumenti Volterrani” - con il proposito di operare attivamente sul territorio, in collaborazione con gli enti pubblici e le altre associazioni già presenti. In particolare, l’associazione, che non ha fini di lucro, si prefigge di (art. 2 dello Statuto): a)      contribuire alla formazione di un’opinione pubblica sempre più sensibile e partecipe a tutte le problematiche dei beni culturali ed ambientali; b)      di affiancare ed aiutare tutte le iniziative dei musei siti in Volterra e nel territorio della Val di Cecina, sia direttamente sia indirettamente, anche attraverso contributi economici; c)      di promuovere periodicamente visite ai musei ed ai monumenti, incontri con personalità della cultura e dell’arte, con il mondo della scuola, conferenze di arte e di storia per la maggior e miglior conoscenza del patrimonio artistico ed ambientale, collaborando altresì ad iniziative inerenti ad esposizioni, rassegne, ecc.; d)      di promuovere e facilitare acquisti, lasciti, donazioni e depositi di opere d’arte e cimeli, onde incrementare le collezioni esistenti, nonché prestare ogni opportuna assistenza per le pratiche relative; e)      di collaborare nell’opera di sorveglianza e custodia; f)       promuovere borse di studio su temi di particolare interesse; g)      realizzare pubblicazioni, CD-ROM, video o quant’altro materiale per permettere una maggior conoscenza dei beni culturali ed ambientali; h)      più in generale, di attivare ogni possibile iniziativa volta alla tutela ed alla promozione del patrimonio artistico monumentale ed ambientale. Con queste premesse e con queste ambizioni prendono avvio nell’Ottobre 2004 le attività de Gli Amici dei Musei e dei Monumenti Volterrani. In questi anni abbiamo dato seguito a tre filoni di attività: le attività istituzionali, i viaggi in occasione di mostre di rilevante interesse e le visite a musei, di cui riportiamo una sintesi più avanti; un’attività editoriale che ha portato alla pubblicazione di tre guide per ragazzi; ed infine l’adesione agli eventi culturali più significativi dela vita volterrana. Nel corso degli anni l’Associazione ha infatti contribuito all’apertura di luoghi normalmente non accessibili in occasione delle Notti Bianche, oppure ha organizzato visite guidate in collaborazione col Comune od altre associazioni.

LE PUBBLICAZIONI

Anche se la nostra missione si rivolge ad un pubblico sostanzialmente adulto, siamo peraltro convinti che è assolutamente necessario iniziare presto quest’opera di sensibilizzazione ed è dunque doveroso educare anche i più giovani a questo amore per la cultura. Abbiamo così pensato di realizzare una specifica collana editoriale ad uso dei giovani, ed in particolare degli allievi delle scuole primarie e secondarie di I Grado, che partendo da singoli temi o elementi sappia evidenziare i beni culturali ed ambientali sia di Volterra sia dell’intero territorio volterrano. Si tratta di guide didattiche pensate per preparare e accompagnare le scolaresche nelle loro visite, dando al contempo spunti per ulteriori ricerche e approfondimenti. Sono guide nuove e diverse, a tutt’oggi assenti nella pur vasta bibliografia volterrana. Il primo volume della collana si intitola “Al Museo Guarnacci di Volterra con Avle e Ansi” ed è dedicato al Museo Etrusco “Guarnacci” ed al suo rapporto con la città di Volterra. Il secondo volume è dedicato all’illustrazione dei tesori della Pinacoteca: “Dall’oro al Rosso. Un viaggio nella Pinacoteca di Volterra”. Chiude la collana il volume sulla città di Volterra: “A spasso per Volterra. Giulia ci accompagna attraverso la storia e l’arte della città”.

LA SEDE

Via Franceschini, 5 - 56048 Volterra www.gliamicideimuseivolterra.org - info@gliamicideimuseivolterra.org