Pages Navigation Menu
it en facebook

ViviVolterra – una città di qualità, un’opportunità per i nuovi residenti

ViviVolterra – una città di qualità, un’opportunità per i nuovi residenti
  1. LA GIUNTA

Considerato che il Comune di Volterra ha registrato da molti anni a questa parte una costante riduzione della popolazione residente pari al 14% nell’ultimo ventennio e al 22% nell’ultimo trentennio;

Ritenuto prioritario, nell’azione politica che ispira l’attività di questa Giunta, adottare tutte le misure necessarie a opporsi a tale tendenza;

Considerato come sia funzionale al raggiungimento di tale obiettivo la previsione di agevolazioni fiscali e patrimoniali a favore dei nuovi residenti e dell’apertura di nuove attività imprenditoriali;

Considerato tuttavia che l’elaborazione di una proposta coerente e ad ampio raggio su questi aspetti finisce per coinvolgere diversi uffici del Comune, e dovrà condurre all’elaborazione di un pacchetto di misure tra loro coordinate che interessino diversi aspetti della vita sociale (obbligazioni fiscali, servizi scolastici, servizi culturali, attività produttive);

Individuate le seguenti misure come le più efficaci e realisticamente realizzabili allo scopo di incentivare l’acquisizione di nuovi cittadini residenti nel territorio comunale:

  1. Esenzione TARI sull'abitazione principale per tre anni ai nuovi residenti di età inferiore a quarantacinque anni (la misura decade, come quelle successivamente esposte, se poi non si risiede nel Comune di Volterra almeno cinque anni)
  2. Esenzione TARI anche sul quarto anno, se la residenza si trova nel centro storico ricompreso fra le Mura medioevali, le frazioni o gli abitati minori fuori dalla Città, gli storici borghi di Santo Stefano, I Borghi, San Lazzaro, Sant'Alessandro;
  3. Parcheggio RV e ZTL gratuiti (esclusa imposta di bollo) per tre anni a favore di nuovi residenti di età inferiore a quarantacinque anni;
  4. Abbattimento del 50% del costo relativo al trasporto scolastico, alla mensa scolastica e alle rette di Nido e Ludoteca per tre anni a favore di nuovi residenti di età inferiore a quarantacinque anni
  5. Abbonamento gratis (in una delle forme previste) al Cinema Centrale e al Teatro Persio Flacco per un anno a favore di nuovi residenti di età inferiore a quarantacinque anni;
  6. Esenzioni fino ad un massimo di 2.000 euro per tre anni a chi apre un'attività artigianale, industriale o commerciale (che non sia di somministrazione alimenti e bevande). Lo sgravio vale anche per le attività di somministrazione alimenti e bevande nelle frazioni o negli abitati minori fuori dalla Città.
  7. Abbattimento per cinque anni del 50% sulla TARI a favore di chi apre nuove attività (che non siano di somministrazione alimenti e bevande) in coworking o attività attualmente non presenti, giudicate di valore aggiunto dalla Commissione Esercizi storici. Se la nuova attività è costituita nella forma di cooperativa di comunità nelle frazioni o negli abitati minori fuori dalla Città, tale abbattimento viene elevato al 60%.
  8. Contributo a copertura delle spese amministrative (nel limite massimo di trecento euro) a chi concede, per almeno tre anni, l'uso di terreni incolti a titolo gratuito a giovani fino a quarantacinque anni. L'agevolazione è direttamente correlata alla durata della concessione e alla realizzazione del recupero dell'area
  9. Esenzione totale del suolo pubblico per il recupero di facciate o tetti, per la ristrutturazione o il restauro di immobili destinati a nuova abitazione, per opere di manutenzione straordinaria, anche in ordine al sistema fognario e alla regimazione delle acque, in caso di opere finalizzate al recupero abitativo, collegato all'acquisizione di nuovi residenti di età inferiore a quarantacinque anni
  10. Agevolazioni per l'acquisto e la ristrutturazione di immobili concordate con la Cassa di Risparmio di Volterra S.p.A., finalizzate al recupero o alla riqualificazione energetica di case o appartamenti a scopo abitativo da parte di nuovi residenti di età inferiore a 45 anni;
  1. Abbattimento del 50% dell'Imu sull'immobile in questione a chi conferisce a titolo gratuito al Comune fondi sfitti che saranno a loro volta dati in comodato o concessione gratuita a chi vuole aprire un'attività. La durata di tale comodato o concessione gratuita deve essere non inferiore a cinque anni

Considerato altresì che gli uffici necessiteranno dei tempi necessari all’elaborazione di adeguate variazioni regolamentari e che pertanto le indicazioni fornite nel presente atto finiranno per trovare completa espressione normativa solo a partire dall’esercizio 2019;

Omessi i pareri in ordine alla regolarità tecnica e contabile vista la natura dell’atto;

Con voti unanimi resi nei modi di Legge;

D E L I B E R A

  1. Che la premessa è parte integrante dell’atto;

  2. Di fornire agli uffici competenti le seguenti indicazioni al fine di mettere in atto, ognuno per le proprie competenze, le necessarie attività provvedimentali mirate alla realizzazione degli indirizzi elencati in premessa;

  3. Di prendere atto che le misure sopra elencate, nella forma definitiva che assumeranno negli atti regolamentari o provvedimentali che verranno adottati, dovranno trovare apposita copertura finanziaria nella forma di minori entrate o maggiori spese a valere sull’esercizio 2019;

  4. Di trasmettere il presente atto ai responsabili dei settori 1, 2, 3, 6, 8 per gli adempimenti di competenza;

  5. Con separata unanime votazione palese il presente atto viene dichiarato immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.134, comma 4, del D.Lgs.18/08/2000, n°267.

Seguici su Facebook!!